Linda Blue, uno spettacolo di magia per divertire i bambini vittime dell’alluvione

Linda Blue

Linda Blue

All’inizio del mese di novembre la pioggia incessante e l’incuria delle amministrazioni causava in una parte del Veneto frane, allagamenti, disagi e danni ingenti.
Numerosi volontari, persone della protezione civile e dell’esercito si sono prodigate nel prestare i primi soccorsi. La solidarietà della popolazione partecipa con aiuti economici alla ricostruzione.
Anche molti artisti hanno offerto degli spettacoli per raccogliere fondi. Ora è Linda Blue, mago veronese e prestigiatore professionista, a promuovere gratuitamente con la parrocchia di Monteforte d’Alpone uno spettacolo di giochi di prestigio e di magia per divertire i bambini delle scuole materne ed elementari.
Oltre 500 bambini si ritroveranno giovedi 23 dicembre alle ore 10, presso il palazzetto dello sport di Monteforte d’Alpone, per divertirsi con la magia. Lo spettacolo è composto da momenti straordinari con grandi illusioni, numeri parlati. Vedrete la famosa apparizione di un adorabile piccolo coniglio, una corda incantata, un piccolo angelo, un fantasma, e molte altre illusioni originali, piene di ritmo e umorismo.

Leggi tutto »

  • Share/Bookmark

Alluvione, arrivano i schei?

Berlusconi a Monteforte d'Alpone

Berlusconi a Monteforte d'Alpone

Il maltempo nelle zone alluvionate di Verona e del Veneto peggiora. La pioggia battente aggiunge disperazione alla disperazione, rimesta fango, impregna il poco che è rimasto, appassisce cumuli di macerie.
C’è bisogno di beni essenziali come generi alimentari, vestiario, coperte. Bisogno di sostegno economico per ricominciare a guardare al futuro al di là delle nuvole ancora cariche d’acqua, per il ripristino veloce della capacità produttiva.

Ieri (9 novembre 2010) a Verona, a Vicenza e a Padova, sono passati il premier Silvio Berlusconi e Umberto Bossi.
Hanno sorvolato le zone disastrate, ascoltato, valutato. Sanno che i conti dello Stato sono quelli che sono. Magari non c’è da dare al Veneto, ma se il Veneto smette di dare allora sono grossi guai.
Bossi rassicura tutti. “Vi ho portato qua Berlusconi“ ha detto “e su quello che dice potete stare sicuri. Zaia controllerà tutto, Tremonti è veneto e non vi dovete preoccupare… il governo darà i schei.”
Se ne sono poi andati in tutta fretta, annullando perfino il preannunciato incontro con i giornalisti e la conferenza stampa, accompagnati da un coro di proteste e insulti.

Leggi tutto »

  • Share/Bookmark

A Verona la situazione è sotto controllo…

Chiusa sul fiume Fibbio in primavera

Chiusa sul fiume Fibbio in primavera

- Alle 14.22 di oggi è stata registrata una lieve scossa di terremoto con magnitudo 2.7.
Le località prossime all’epicentro sono i comuni di Magugnano e Malcesine in provincia di Verona.
- Sul lago è straripato l’Aril e una frana incombe su Malcesine
- Sono esondati il Tramigna e l’Alpone. Monteforte è vicina all’evacuazione generale.
- A San Martino Buon Albergo c’è stata una riunione straordinaria per valutare la situazione del fiume Fibbio, che in queste ultime ore ha raggiunto un livello allarmante.


- L’autostrada A4 è ancora interrotta tra Verona e Vicenza. E non si sa quando riaprirà.
- Anche sull’Autobrennero (A22) vengono segnalati problemi all’altezza dell’allacciamento con l’A4 a Verona. L’accesso è reso inagibile a causa di un allagamento in seguito alle forti piogge cadute.
Il maltempo non concede tregua per fronteggiare l’emergenza.
Ma le autorità ci ripetono… non preoccupatevi la situazione è sotto controllo…

Leggi tutto »

  • Share/Bookmark

Il maltempo isola Soave e San Bonifacio

Soave allagata

Soave allagata

Nel Veronese, tra San Bonifacio e Soave, sono tracimati il Tramigna e l’Alpone. Raggiungere i centri abitati di Soave, Monteforte d’Alpone e Cazzano di Tramigna è molto difficile.
L’autostrada A4 è sommersa dalle acque dell’Alpone, che ha invaso entrambe le corsie di marcia e si presenta come un lago. A causa degli allagamenti l’autostrada A4 è stata chiusa in entrambe le direzioni nel tratto tra Vicenza ovest e Verona est. E lo rimarrà probabilmente fino a martedì 2 novembre 2010.
Anche la strada regionale 11 è chiusa al traffico.
A San Bonifacio sono stati chiusi i due ponti in località Motta e Villabella, situati rispettivamente nel centro del paese e sulla strada regionale 11.
Molte località sono rimaste senza elettricità.
Il sistema regionale di protezione civile, che include quello della difesa del suolo, sta predisponendo gli interventi di ripristino degli argini e l’assistenza alla popolazione colpita. Per le persone evacuate a Soave si sta operando al fine di garantire loro il pernottamento fuori casa.

Leggi tutto »

  • Share/Bookmark