Legnago, una città in festa per Antonio Salieri

salieri Legnago festeggia Antonio Salieri, nato a Legnago il 18 agosto 1750. Il compositore più famoso e importante d’Europa tra la fine del 1700 e la prima metà del 1800. Trascorse la maggior parte della sua vita alla corte imperiale asburgica di Vienna per la quale fu compositore e maestro di cappella. La sua filosofia artistica è riassunta nel titolo di una sua celebre opera: “Prima la musica e poi le parole“.
Il festival inizia sabato 14 novembre alle 20.30 al Teatro Salieri con la prima esecuzione moderna dell’opera Il mondo alla rovescia.
Domenica 15 novembre il festival prosegue con una giornata dedicata alle musiche di Salieri, che valorizza nello stesso tempo le bellezze artistiche della città.
Alle ore 10.00 nella Chiesa dell’Assunta viene eseguita la Missa in Stylo a cappella di Salieri.
Alle ore 15.30 al Piccolo Salieri (all’ex-Macello) proiezione in prima nazionale del film Perché Salieri, Signora Bartoli? con la straordinaria partecipazione di Cecilia Bartoli e l’affascinante Gerard Depardieu nelle vesti di Salieri.
Alle ore 17.00 nella Pieve romanica di San Salvaro, lo spettacolo “Ringraziamento all’Arte ch’io professo“, testi e musica di Antonio Salieri.
Al Teatro Salieri alle 18.30 con il concerto I Tre Salieri si scopre che Antonio non era il solo musicista nella famiglia: vengono eseguite musiche inedite del fratello Francesco e del nipote Girolamo.
Conclude la giornata uno spettacolo di danza sulla musica di Salieri. Teatro-Salieri
Sabato 14 e domenica 15 novembre al Torrione in Piazza della Libertà è allestita la mostra delle Collezioni Salieriane di proprietà della Fondazione Fioroni di Legnago.
Nella chiesa parrocchiale di Vangadizza, dopo la Messa delle ore 10.30, viene eseguito l’Oratorio: Gesù al Limbo.
Per informazioni http://www.teatrosalieri.it
Domenica 15 inizia anche la settimana musicale (Settimana dell’Offerta musicale S. Cecilia 2009) che si conclude domenica 22 novembre nel duomo di Legnago con l’esecuzione della Messa solenne di Santa Cecilia.
L’Associazione Suonatori di Campane Sistema Veronese suonerà a concerto presso i campanili locali (Vigo, Vangadizza, Legnago) l’Inno alla Gioia di Ludwig van Beethoven: Inno Europeo e simbolo dell’unione tra i popoli.
Per informazioni http://www.santacecilialegnago.net/offerta_musicale_2009.htm

Il mondo alla rovescia Il libretto è tratto dalla commedia omonima di Carlo Goldoni. Su un’isola geograficamente remota i rapporti sociali fra uomini e donne sono rovesciati: le donne detengono il potere (nella vita privata, politica e militare), mentre gli uomini ricoprono i cosiddetti ruoli femminili.
Una allusione ironica, non troppo velata, alla crescente influenza delle donne nella politica europea del Settecento (Maria Teresa d’Austria e Caterina II di Russia).
Sull’isola sbarca un equipaggio maschile che sconvolge gli equilibri esistenti. L’opera si risolve con un messaggio di pace e un invito allo scambio culturale. Il coro finale inneggiante all’amore è cantato sia dai soldati europei che dalle soldate: il mondo rovesciato dell’isola appare come uno dei mondi possibili.

  • Share/Bookmark

Articoli simili

Comments are closed.